La FEDERAZIONE EUROPEA SCUOLA KUNG FU “Fong Ttai” è un’Associazione sportiva dilettantistica che promuove lo studio e la pratica del Kung Fu tradizionale insegnato dal M° Chang Dsu Yao. L’Associazione è stata fondata nel 2002 dal M°Gianluigi Bestetti, suo allievo diretto per 15 anni, 6° Cintura nera Shaolin  e Tai Chi, e da alcuni suoi allievi avanzati, che  oggi continuano a seguire con passione e gratitudine la sua strada.
 
Il nome cinese della FESK, “Fong Ttai”, significa “Abbondanza di pace”.
 
Sabato 25 Giugno alle ore 15 a Castellazzo di Bollate (MI) si svolgerà la cerimonia di dedica ed adozione di un albero in ricordo del Maestro Luigi Bestetti. Con chi sarà presente, praticheremo insieme i 4 Tai Chi.
Sabato 4 sarà dedicato agli allenamenti cinture nere, il Week-end 18-19 si terrà il tradizionale Stage di Kung Fu Chang a S.Pellegrino e Domenica 26 ci sarà la sesta lezione del nuovo Corso Istruttori H. Sabato 25 ci troveremo insieme per una cerimonia di ricordo del Maestro Luigi Bestetti. Infine numerose iniziative di pratica all'aperto e di partecipazione ad eventi nel corso di tutto il mese. Nella sezione palestre abbiamo inserito il programma dei corsi settimanali della Fesk e di tutte le Associazioni Affiliate. Il link è visibile anche da qui . Buona pratica a tutti.
Il 18- 19 giugno 2022 si terrà la XIV edizione del tradizionale Stage di Kung Fu stile Chang a S. Pellegrino Terme con inizio alle 8:00 di sabato e fine alle 12:00 di domenica.
Allenamenti Cinture Nere presso il PalaMojazza ore 9:30 - 12:30 il 4 giugno.

Pubblicazioni

I “Quaderni tecnici” della “Federazione Europea Scuola Kung Fu Fong Ttai” presentano una minuziosa e completa descrizione di tutte le forme del Kung Fu insegnato dal M°Chang, corredata da fotografie, tecnica per tecnica. Completano l'opera la traduzione dei quadri dipinti dal M°Chang e alcuni cenni storici e indicazioni riguardanti la sua Scuola in generale. Si tratta di un'opera imponente, voluta e iniziata dal M° Luigi Bestetti e da lui intitolata "Il Libro del cinabro". Dal “Quaderno tecnico n. 10” il lavoro è proseguito a cura della Fesk, coaudivata dai suoi Maestri ed allievi avanzati.

Dettagli