logo shu tao grande

(Scuola della Gru Bianca)

L'A.S.D. Kung Fu - Shu Tao nasce nell'ottobre 2013. Il nome è la combinazione degli ideogrammi shu: arte, e tao: combattimento; ed è tratto dal quadro del M° Chang Dsu Yao sulla forma e il combattimento. Il logo stilizzato centrale bianco simboleggia il saluto. ll simbolo più grande a destra rappresenta la mano destra aperta che avvolge il pugno sinistro chiuso a sinistra. L'A.S.D. Shu Tao è un'associazione sportiva senza finalità di lucro, che si prefigge lo scopo di trasmettere tutti i benefici che è possibile trarre dall'arte del Kung Fu, divulgando nel modo più fedele gli insegnamenti del Grande Maestro Chang Dsu Yao. Il direttivo dell'associazione crede che il raggiungimento di obiettivi ambiziosi sia possibile con l'aiuto di tutti gli istruttori e degli atleti che danno vita alla associazione stessa, che il contributo per creare uno spirito di gruppo forte venga dall'offrire pari opportunità di espressione a tutti i soci che credono nello statuto dell'associazione e che, con il loro impegno, aiutano e motivano il gruppo per una crescita reciproca, con passione, entusiasmo e qualità morale, con il sostegno degli istruttori e Maestri delle associazioni appartenenti alla F.E.S.K. e del Maestro Gianluigi Bestetti, presidente della F.E.S.K. Fong Ttai. L'istruttore Simone Rossi, presidente della A.S.D. Shu Tao, collabora da anni con la FESK Fong Ttai e ora l' impegno suo è di fornire un valido supporto alla federazione, cercando di trasmettere questa antica arte marziale ai giovani e meno giovani, perché il programma lasciato dal Maestro rimanga vivo e inalterato.

gruppo shu tao
 
ISTRUTTORE
GRADO
ANNI DI PRATICA
Simone Rossi
5° Chieh Shaolin
5° Chieh Tai Chi    
Dal 1995
Fortunato Marinucci
4° Chieh Shaolin   
4° Chieh Tai Chi    
Dal 1980
Diana Del Giudice
3° Chieh Tai Chi 
1° Chieh Shaolin  
Dal 2002
Gianluca Robbioni 1° Chieh Shaolin
1° Chieh Tai Chi
Dal 2013
Federico Zogno 1° Chieh Tai Chi Dal 2014
 

SIMONE ROSSI   

simone piccola

Maestro

Pratico Kung-Fu da più di venticinque anni.  Nella mia ricerca di un’arte marziale, sono rimasto affascinato dal Kung-Fu insegnato in Italia dal Maestro Chang Dsu Yao, una delle scuole più conosciute e con il programma più completo,  proveniente dalla millenaria cultura cinese, composto da moltissime forme e combattimenti, con e senza armi. Nel 1998, desiderando trasmettere quello che mi  rendeva felice, ho iniziato il primo corso istruttori.Nel 2000 ho sostenuto l’esame di cintura nera 1° grado di Shaolin e Tai Chi ed ho avviato i primi corsi come insegnante.Nel 2002 sono entrato a far parte del corso di cinture nere   del Maestro Luigi Bestetti della Federazione Europea Scuola Kung Fu ( F.E.S.K.) ed ho seguito il suo corso istruttori fino a sostenere gli esami di terzo ed ultimo livello.Ho partecipato a numerosi  stages, dimostrazioni e gare nei campionati di settore,riportando ottimi risultati:nel maggio del 2009, nell’ultimo campionato mondiale, mi sono classificato  1° nel combattimento prestabilito. Nel 2013  ho conseguito l’esame di 5° grado cintura nera di Tai Chi Ch’uan e nel 2014 l’ultimo esame per il riconoscimento del grado di Maestro, il 5° cintura nera di  Shaolin Ch’uan.Nel 2015, dopo l’improvvisa  scomparsa del Maestro Bestetti, assieme agli altri maestri, agli allievi avanzati e alle cinture nere della F.E.S.K., portiamo avanti il suo insegnamento e il suo lavoro, attraverso lezioni alle cinture nere, nel corso  istruttori e stages. Grazie alla preziosa eredità e all’ingente materiale didattico lasciato dal Maestro Bestetti, grazie al livello e all’esperienza mia e degli altri maestri della F.ES.K.,  facciamo tutto il possibile per trasmettere inalterato il programma teorico, pratico e filosofico insegnato dal nostro Maestro.

Il Kung Fu è una via, un mezzo per conoscersi nel profondo, attraverso un lavoro sia fisico sia interiore: un percorso di continua crescita che ci porta a vivere la vita al meglio.

FORTUNATO MARINUCCI
Istruttore 3°Livello

Pratico il Kung-Fu dal 1980, inizialmente in una cantina con mio fratello, qualche mese dopo in una palestra vicino a Parabiago, dove erano insegnati gli stili della Scuola del M° Chang Dsu Yao, che mi ha permesso di avvicinarmi allo Shaolin e al Tai Chi. Quando, dopo sei mesi, l’istruttore dovette rinunciare all’insegnamento causa servizio militare, gli subentrai e iniziai ad insegnare quest’Arte affascinante e completa. Non essendo sufficiente per me, decisi di frequentare dei corsi a Milano diventai allievo diretto del Maestro Chang: ho praticato con lui per ben 12 anni, frequentando lezioni, partecipando a stages e cominciando il Corso Istruttori. Nel 1984 sono diventato Cintura Nera di Shaolin Ch’uan e nel 1988  Istruttore. Negli stessi anni ho organizzato due manifestazioni pubbliche con la presenza del Maestro Chang Dsu Yao e del Maestro Bestetti, che poi ho seguito nella F.E.S.K. Ora, con l’aiuto del Maestro Simone Rossi, trasmetto l’esperienza accumulata negli anni passati col nostro caro M° Chang Dsu Yao, portando avanti, con entusiasmo e vigore, questa antica Disciplina tradizionale, che oltre ad essere marziale coltiva quei valori interiori che servono nella vita di ogni giorno.

DIANA DEL GIUDICE
Istruttore 3°Livello

Sto studiando per ottenere il 3° grado di cintura nera di Tai Chi Ch’uan, sono 1° grado, cintura nera di Shaolin Ch’uan e ho completato i 3 anni del Corso istruttori della F.E.S.K. Quando, nel 2007, ho cominciato questo percorso, è stato per curiosità: avevo sentito dire del Tai Chi ch’uan, che è una disciplina per tutti e per tutte le età, ottimo per la salute del corpo e della mente. Mai avrei pensato di scoprire un mondo nuovo, una fonte da cui trarre ispirazione e guida per la vita di ogni giorno, uno strumento da utilizzare per calmare la mente, ritornare al proprio “io” ogni qual volta la vita che conduciamo al giorno d’oggi, ci proietta troppo “verso l’esterno”. Dopo il Tai Chi Ch’uan, ho iniziato a praticare anche lo Shaolin, perché sentivo che mi mancava “l’altra parte”, più dinamica, la contrapposizione ai movimenti lenti, ovvero il completamento dei movimenti lenti. E’ accaduto in modo naturale, senza forzature: dal Tai Chi Ch’uan allo Shaolin, dalle forme alle applicazioni, dalla pratica al “volerne sapere di più”, quindi il corso istruttori, dove si è aperto un intero universo….  Troppo spesso le parole vengono fraintese e trasformate, secondo chi le ascolta: eseguire una forma di Tai Chi Ch’uan o di Shaolin invece, porta in una “dimensione diversa”,  dove le parole non esistono e tutto si esprime attraverso quei movimenti lenti, circolari, armoniosi oppure dinamici, rapidi, potenti. Una dimensione dove la mente e il corpo si muovono insieme, assumono un significato diverso, si completano a vicenda. E’ ciò che spero di riuscire a comunicare attraverso la pratica: il “passaggio” alle tecniche di tutte le sensazioni, emozioni e parole, difficili da esprimere altrimenti. Ringrazio il mio maestro Simone Rossi e il Maestro Luigi Bestetti, che mi hanno aiutato, passo dopo passo, a raggiungere questo risultato.

MANUELA PANCALLI
Istruttore 3°Livello

Da sempre la cultura orientale e le arti marziali mi hanno affascinato, ma solo per caso, nel 2008, mi sono avvicinata alla disciplina del Kung-fu e fin da subito ho capito che era ciò che stavo cercando: non solo un’arte marziale, ma una vera e propria scuola ben strutturata, con radici filosofiche e culturali. Inizialmente ho praticato solo lo stile Shaolin, disciplina più vicina alla mia persona in quanto più dinamico e veloce, ma sentivo che mancava qualcosa alla pratica, la parte opposta, lo yin. Ho iniziato quindi a integrare anche la disciplina del Tai Chi, stile decisamente più interiore, dove, nei suoi movimenti fluidi e circolari, bisogna trovare l’armonia e l’equilibrio tra il corpo e la mente. Praticando, ho potuto apprendere nuove tecniche e conoscenze e comprendere che i due stili devono essere portati avanti contemporaneamente per trarre l’essenza di quest’arte marziale. Con il passare delle lezioni, la costante pratica e partecipando a numerose dimostrazioni, gare e stage, il Kung Fu è entrato a far parte del mio mondo e vi ha messo radici salde. Grazie al mio maestro Simone Rossi, ho avuto la possibilità di seguire allievi e bambini di grado inferiore al mio:  da qui ho sentito il desiderio di trasmettere agli altri la passione e le conoscenze acquisite negli anni ed è proprio questo il mio intento nell’insegnare Kung fu. Ad oggi sono cintura nera 1° grado di Tai Chi Ch’uan e 2° grado cintura nera di Shaolin e dopo un percorso durato tre anni, nel dicembre 2014 ho concluso il corso istruttori tenuto dal Maestro Gianluigi Bestetti. Faccio del mio meglio per trasmettere questa disciplina con la stessa passione con cui mi è stata insegnata.

GIANLUCA ROBBIONI
Istruttore 3°

Livello“Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco”. Confucio. Questa frase riassume, a mio avviso, quanto un costante allenamento può dare al praticante  che si cimenta nell’arte del Kung Fu, sia esso principiante o esperto.  Ho iniziato a praticare nel 2013, anno della fondazione dell’Associazione sportiva Shu Tao. Spinto da una forte curiosità e alla ricerca di una disciplina che andasse oltre le attività sportive occidentali, ho avuto la fortuna di trovare non solo uno sport, bensì una disciplina che impegna il corpo e la mente e che diventa uno stile di vita, fondato sugli stili e la filosofia delle arti marziali cinesi. Penso che nel Kung Fu sia fondamentale l’allenamento costante, una pratica che mi ha portato ad acquisire una maggiore sicurezza e lucidità di pensiero, oltre ad abilità fisiche e tecniche nelle forme e nei combattimenti. Così come l’acqua leviga le pietre sul fondo del letto del fiume, allo stesso modo l’allenamento continuo smussa gli angoli spigolosi del carattere del praticante e rende la sua tecnica pulita e fluente. Solo praticando è possibile conoscere cosa sia veramente il Kung Fu.

FEDERICO ZOGNO
Istruttore 3°Livello

Ho iniziato la pratica del Kung Fu nel 2014, spinto dalla curiosità per un mondo che da sempre mi ha affascinato, ma che non avevo mai conosciuto direttamente. Avevo cominciato senza troppe pretese, vedendo il Kung Fu come una normale pratica sportiva, ma mi sono subito reso conto della profondità che questa disciplina nascondeva. La concentrazione e la dedizione richieste erano differenti rispetto agli sport che fino a quel momento avevo praticato. Sotto la guida del Maestro Simone Rossi, e con l’aiuto degli istruttori e dei compagni di allenamento, nel 2018 ho conseguito il primo grado cintura nera di Tai Chi Ch’uan, e attualmente sto studiando per il primo grado di cintura nera di Shaolin Ch’uan. Spinto dalla voglia di approfondire la pratica e la conoscenza di questa antica arte, nel 2018 ho iniziato il Corso Istruttori della FESK, che sto frequentando tutt’ora. Con il prezioso aiuto del Maestro Simone Rossi e degli istruttori e compagni di allenamento, cerco di fare del mio meglio per rendere il Kung Fu, non solo una pratica marziale, ma anche uno stile di vita fuori dalla palestra.