fong ttai3piccola1cinabro

(Scuola del Cinabro)

La F.E.S.K. “Fong Ttai” è un’Associazione sportiva dilettantistica, affiliata all’ACSI, il cui scopo è promuovere la trasmissione  e lo studio del Kung Fu insegnato dal M°Chang Dsu Yao. La preparazione e le conoscenze dei suoi Maestri (ben quattro con il 5° grado cintura nera di Tai Chi e Shaolin conferita dal M°Bestetti) ed allievi avanzati, consentono di gestire un’intensa attività di notevole livello tecnico e teorico, punto di riferimento importante per le migliori associazioni che praticano il Kung Fu della Scuola del M°Chang:corsi, stages, lezioni di approfondimento ed un corso istruttori riconosciuto dal Coni.

GruppoFesk
 
ISTRUTTORE
GRADO
ANNI DI PRATICA
Domenico Laruffa
2° Chieh  Shaolin
4°  Chieh  Tai Chi
Dal 1993
Alba Di Nolfi
2° Chieh  Shaolin
4° Chieh  Tai Chi    
Dal 1989
Claudia Angolani
2° Chieh  Shaolin
3° Chieh  Tai Chi    
Dal 1992
Simone Alfonsi
4° Chieh Shaolin
4° Chieh Tai Chi 
Dal 1993
Marco Bonaiti
2° Chieh  Shaolin
2° Chieh  Tai Chi
Dal 2001
 

DOMENICO LARUFFADomenico
Istruttore 3°Livello

Ho iniziato la Scuola di Kung Fu del M° Chang Dsu Yao nel 1993, sotto la guida del M° Gianluigi Bestetti e sono onorato di essere stato suo allievo diretto e suo amico ininterrottamente fino alla sua prematura scomparsa nel 2015. Avevo cominciato per gioco, sulle ali dell'entusiasmo scatenatomi in giovane età da una serie di telefilm americani (oggi sarebbe una serie TV) degli anni '70 dal titolo "Kung Fu": è la storia di un monaco Shaolin che attraversa il Far West, ricordando i tempi in cui viveva in monastero. Il gioco si è trasformato in passione e la passione in riconoscenza per gli insegnamenti ricevuti e, con la scomparsa del Maestro, in responsabilità di trasmetterli a mia volta, grazie all’opportunità che ho di proseguire insieme ad altri compagni di viaggio del corso storico degli allievi avanzati del Maestro, lo stesso corso, negli stessi giorni e nelle stesse ore, che fu un tempo del Maestro Chang Dsu Yao.

ALBA DI NOLFIAlba
Istruttore 3°Livello

Nel 1989, sotto la guida del Maestro Bestetti, sono entrata a far parte della Scuola di Kung Fu del Maestro Chang Dsu Yao. Mi sono avvicinata a questa Arte Marziale alla ricerca di uno scopo e di una direzione. Ho iniziato così a praticare Shaolin e, successivamente, Tai Chi Ch'uan.Dopo 18 anni di Scuola di Kung Fu del Maestro Chang, le parole non bastano ad esprimere il sentimento di riconoscenza per tutti gli insegnamenti ricevuti. E tale profonda gratitudine si concretizza quando ho l'occasione di trasmettere ad altri quanto appreso insieme ad altri compagni di viaggio del corso storico degli allievi avanzati del Maestro, lo stesso corso, negli stessi giorni e nelle stesse ore, che fu un tempo del Maestro Chang Dsu Yao

CLAUDIA ANGOLANIClaudia
Istruttore 3°Livello

Quando, agli inizi degli anni '90, mi sono innamorata del Tai Chi e cercavo un corso per incominciare a praticarlo, ebbi la fortuna di trovare sulla mia strada un grande Maestro di arti marziali, il M° Cesare Barioli, che mi indicò la scuola del M° Chang, come l'unico ambito in Italia dove la disciplina veniva insegnata seriamente. Ancora più fortunato si è rivelato in seguito l'incontro con il M°Bestetti, l'allievo diretto del M° Chang, che per età e sensibilità ha raccolto e tradotto nel modo più compiuto l'insegnamento del Maestro. Da allora, la pratica del Tai Chi, dello Shaolin e degli altri stili interni ed esterni del Kung Fu, è diventata una parte essenziale della mia vita, una possibilità quotidiana e concreta di studio e crescita.

SIMONE ALFONSISimoneAlfonsi
Istruttore 3°Livello

La mia carriera nelle arti marziali inizia da ragazzino con il Karate Shotokan presso il CSKS di Milano, ho praticato per circa cinque anni. Dopo una pausa di qualche anno, nel 1993 (Grazie Anna) comincia la mia esperienza con il Kung Fu del M° Chang Dsu Yao. Ho studiato e praticato lo Shaolin e il T'ai Chi oltre ad altri stili minori sotto la guida del Maestro Bestetti. Attualmente cerco di allenarmi il più costantemente possibile, compatibilmente con gli impegni di lavoro e famiglia, con l’intento di migliorarmi sempre più sia sotto l’aspetto tecnico che sotto l’aspetto interiore. Con l’insegnamento ho la possibilità di trasmettere, oltre all’esperienza, anche le mie sensazioni e le mie emozioni, che hanno caratterizzato la mia formazione come praticante, insegnante e, soprattutto, come persona.

MARCO BONAITImarcoBonaiti
Istruttore 3°Livello

Ho iniziato a praticare e apprendere il Kung Fu nel 2001 col maestro Nicola Mallardi e nel 2006 ho proseguito grazie agli insegnamenti del Maestro Luigi Bestetti. Fin dall’inizio ho praticato entrambi gli stili, Tai Chi  e Shaolin : grazie al mio primo, ho colto  come siano due facce inscindibili della stessa medaglia e come sia controproducente provare a dividerle. Grazie al maestro Bestetti ho imparato come le tecniche del Kung Fu, molto precise e da ripetere migliaia di volte, non siano solo dei movimenti fisici meccanici e come sia possibile animarle e approfondirle sempre di più attraverso una ricerca,  trovando piacere nel farlo. Consapevole di quanto sia difficile praticare un’arte marziale tradizionale, a causa del tipo di vita che conduciamo oggi,mi sento di dire a chi volesse intraprendere questo cammino, che la garanzia che il Kung Fu può dare è quella di un ritorno delle energie investite. Questo, nonostante i nostri limiti e quelli della società in cui ci troviamo immersi. Per ottenere ciò, serve perseveranza: se ci si riesce negli anni, nemmeno un minuto di pratica va perduto. La pratica del Kung Fu diventa una sorta di conto in banca su cui  fare un versamento è un piacere: se continui a tenerlo vivo, anche la più piccola somma, anche versata anni prima, sarai sicuro di trovarla sempre lì, a tua disposizione, anzi rivalutata. Il 18 dicembre 2011 ho ottenuto il diploma di istruttore di Kung Fu di 3° livello, dopo aver frequentato i tre anni completi di corso istruttori tenuti direttamente dal Maestro Bestetti.Desidero ringraziare inoltre tutti i compagni di allenamento e di viaggio che ho incontrato nei miei anni di pratica, senza i quali non sarebbe stato possibile fare nulla: non si può praticare il  Kung Fu da soli.